Arance

L'arancia è l'agrume più diffuso nel mondo e se ne coltivano centinaia di varietà.
Il periodo di produzione inizia dai primi giorni di novembre fino a primavera inoltrata.
Le arance sono suddivise in due grandi gruppi:le pigmentate, con le varietà tarocco, moro e sanguinello, ideali da spremere e le bionde, con le varietà naveline, ovale, valencia, ottime da mangiare.
E' un frutto poco calorico (circa 35-40 calorie per etto) che, oltre ad essere in grado di contrastare l'invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi, contribuisce a rendere più forte il sistema immunitario in quanto contiene calcio, fosforo, potassio, ferro, selenio e diverse vitamine fra cui la C, la A, la B1 e la B2. Inoltre, in particolare le arance rosse, sono un'ottima fonte di acido citrico che, una volta nell'organismo, abbassa il pH, cioè l'acidità, migliora i processi digestivi, riduce la glicemia e aiuta a conservare attivo il metabolismo.
Altra nota positiva, le arance oltre al consueto consumo come frutto fresco, o sotto forma di spremuta, vengono utilizzate anche in alcune ricette agrodolci, aperitivi, digestivi e nella preparazione di marmellate e canditi. E non solo, dalla buccia si ricavano pregiati oli essenziali utilizzati sia nell'industria farmaceutica che in quella cosmetica.